Quaderni Derviesi

Cerca

HomeDocumentiDerviesiTerritorioVarieAbbonamentiIniziativeCuratoreLicenza

Derviesi

Autorità

Famiglie e personaggi

La popolazione

Foto d'epoca

Quaderni Derviesi / Derviesi / Famiglie /

Giuseppe Rubini

(Dervio 22.1.1793 - ?)


Nacque in Villa di Dervio il 22 gennaio 1793:

Mille settecento novantatré, ventitré di genaro
Giuseppe Rubini figlio del sig.r don Pauolo fu Giacomo e della signora Cattarina Pelizari legitimi consorti abitanti nella Villa di Dervio di questa Prepositura nato alle ore vent'una circa dello scorso giorno; sono state suplite le sagre cerimonie da me Proposto infrascritto, in questa Chiesa Prepositurale e Plebana dei SS.ti Pietro e Pauolo del luogo di Dervio, essendogli stata data l'aqua in casa propria dalla comadre del paese per pericolo di morte, constando della validità. Il compadre è stato il sig.r d.r Carlo Magni a nome e commissione del sig.r Giuseppe Antonio Bataja abitante di Milano nella contrada dei Tre Re e per fede
P. Gerolamo Rubini, Proposto di Dervio


Completò gli studi all'Università di Pavia.
Frontespizio di "Storia di Russia..." (Torino, 1858)Dal 1826 fu presente tra i docenti dell'Università di Mosca, invitato da Shishkov, Presidente dell'Accademia Russa delle Scienze.
Era registrato come Josef Paolo Rubini (il secondo nome Paolo era quello del padre, sostituendo il tradizionale patronimico russo) nato a Dervio, Lombardia, figlio di un pubblico ufficiale, di classe nobile. Aveva il titolo di lettore di Italiano, come insegnante madrelingua.

Durante il periodo di insegnamento all'Università gli vengono attribuiti cinque libri.

L'opera principale fu la stampa dell'Inferno di Dante in italiano nel 1839, con note esplicative, probabilmente ad uso dei suoi studenti russi.


Frontespizio di "Storia della letteratura Russa" (Firenze, 1862)Passò molti anni in Russia, studiandone la cultura, terminò l'insegnamento presso l'Università di Mosca nel 1851.

Nel 1858 a Torino fu stampata una sua corposa Storia di Russia dai primitivi e principali suoi popoli fino al 1725 (Tipografia Botta).
Nella dedica egli ringraziava il nuovo zar Alessandro II (regnante dal 1856 fino al suo assassinio nel 1881) per aver apprezzato tale lavoro, definendosi infine suo fedel suddito.

Giuseppe Rubini scrisse inoltre una Storia della Letteratura Russa (Le Monnier, Firenze 1862) in collaborazione con il prof. Shevyrev, che nel volume è indicato come Stefano Sceviref.


Le serate
Per l'uscita di ogni numero dei Quaderni Derviesi si svolge una serata legata alla storia locale.
Calendario serate


Sezione di dervio.org

Copyright (c) 2001-2002 Michele Casanova
E' garantito il permesso di copiare, distribuire e/o modificare il contenuto di queste pagine, seguendo i termini della Licenza per Documentazione Libera GNU, Versione 1.1 o ogni versione successiva pubblicata dalla Free Software Foundation.



Inizio pagina