comune di dervio

Home  |  Municipio  |  Cultura  |  Festival Internazionale  |  Visita a Dervio  |  La nostra storia  |  Collegamenti

Cultura

Calendario manifestazioni

Iniziative culturali

I giovani e la scuola

Biblioteca Comunale

Cultura / I giovani e la scuola /

Piano per il diritto allo studio 2018/2019

Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità il Piano per il Diritto allo Studio proposto dalla Giunta per programmare i servizi e le risorse a favore alle scuole che gravitano sul territorio derviese. Il Piano per il Diritto allo Studio è il documento fondamentale della programmazione dei servizi e della distribuzione delle risorse destinate al "mondo scuola". Anche nell'anno 2018/2019 si conferma l'attenzione che l'Amministrazione Comunale intende riservare all'educazione ed alla formazione, consapevole che investire nella scuola è un dovere necessario ed un valore per tutti. Dobbiamo sottolineare la funzione educativa e di istruzione della scuola come la più importante per la qualità della crescita sociale, oltre che di quella economica. Investire nell'educazione e nell'istruzione di bambini e ragazzi significa investire per assicurare ad ogni persona la trasmissione dei valori fondanti di cittadinanza democratica: universalità del sapere, consapevolezza di sé e degli altri, dignità e libertà. Vale per oggi e varrà per domani. L'Amministrazione Comunale supporta dal punto di vista economico e materiale le richieste provenienti dal mondo scolastico e propone iniziative tese ad arricchire la qualità dell'offerta didattica ed educativa. L'offerta scolastico-educativa del Comune di Dervio accompagna bambini e ragazzi dai primi anni di vita (scuola dell'infanzia), fino alle soglie della scuola secondaria di secondo grado. Riteniamo una risorsa fondamentale per la comunità tale capacità di offerta, ritenendo altresì fondamentale l'impegno verso le iniziative di formazione permanente degli adulti. Le tre scuole di Dervio accolgono quest'anno 261 studenti, e a seguito della legge regionale del 2012 (che prevede il numero minimo di 400 alunni per mantenere l'autonomia) sono già stati aggregati dagli scorsi anni nell'istituto Comprensivo di Bellano, il cui dirigente scolastico è la prof.ssa Maria Luisa Montagna. In rete con Bellano prosegue anche la sperimentazione presso la scuola secondaria del nuovo indirizzo musicale, che prevede l'insegnamento di 4 strumenti (violoncello, percussioni, chitarra e flauto traverso) da parte di docenti diplomati al Conservatorio. Scuola ed ente locale sono due autonomie funzionali in reciproca interazione. Questo documento, frutto del dialogo con le istituzioni scolastiche, è da intendersi come uno strumento per contribuire al miglioramento della qualità dell'istruzione e per supportare il loro ruolo educativo e formativo, in un contesto collaborativo tra Scuola, Famiglia e Istituzioni Locali, consapevoli della reciproca corresponsabilità educativa a garanzia di una crescita armonica, civile e consapevole. Proprio per l'importante ruolo della scuola nella formazione dei futuri cittadini, l'Amministrazione Comunale non vuole esaurire la propria politica scolastica unicamente nell'erogazione di fondi economici, ma compartecipare attivamente all'organizzazione dell'offerta formativa, nel rispetto dell'autonomia scolastica. Lo scenario educativo è complesso, la scuola è chiamata a dare risposte a un'eterogenea domanda sociale per una maggiore qualità formativa e un'adeguata rispondenza alle mutate problematiche di oggi. Ciò nonostante l'Amministrazione, tenendo presente quanto è indispensabile per il buon funzionamento delle scuole, è consapevole dell'importanza degli interventi comunali in ambito scolastico e della necessità di non rinunciare a finanziare le attività che mettono al centro dell'azione educativa gli alunni, contribuendo a sostenerli nel loro percorso formativo. Istruzione e formazione sono strumenti indispensabili perché ogni alunno possa crescere in modo armonioso, aprirsi ad una visione del mondo positiva ed inclusiva. È così che si diventa cittadini del mondo: persone animate da una visione, capaci di mettersi in gioco per dar vita ad una comunità aperta e solidale. È quindi con grande convinzione e determinazione che anche per l'anno 2018/2019 viene mantenuto il sostegno alle scuole, confermando l'investimento economico, nonostante la difficile situazione economica, le leggi nazionali di contenimento della spesa ed il persistente aumento della domanda di servizi per la tutela delle fasce di popolazione in difficoltà. Il Comune dà coerente attuazione al suo dovere di promuovere e tutelare l'educazione, l'infanzia e l'adolescenza, oltre a quello di sostenere le giovani generazioni durante tutta la loro formazione quella di operare nella direzione della costruzione di un'apertura verso il mondo, nel rispetto della dignità e dell'uguaglianza e nel riconoscimento delle differenze. Per una sfida così importante non possiamo che augurare buon lavoro a tutto il personale scolastico, dirigente, insegnanti e personale amministrativo, tecnico ed ausiliario. Auguri che estendiamo anche ai genitori, il cui apporto negli organismi istituzionali di partecipazione e nei comitati scolastici è sempre di grande valore. A bambine e bambine e ragazze e ragazzi auguriamo di continuare a mantenere sempre vivo quello che di più prezioso portano nei loro zaini: la curiosità e la capacità, nel loro viaggio, di coltivare amicizia. Il Piano per il diritto allo studio viene reso operativo attraverso un protocollo d'intesa, stipulato tra il Comune e l'Istituto Comprensivo, che disciplina i rapporti tra i due soggetti, con le rispettive responsabilità, competenze, modalità di funzionamento e le risorse finanziarie, strutturali ed umane per promuovere e sviluppare il sistema scolastico sul territorio di Dervio. Il protocollo d'intesa riguarda, tra le altre cose, il P.T.O.F. (Piano triennale dell'offerta formativa scolastica), il calendario e gli orari scolastici, il diritto allo studio, il servizio di refezione, l'assistenza agli alunni disabili, l'inserimento degli alunni stranieri, i rapporti con la biblioteca, l'uso temporaneo dei locali scolastici, le iniziative didattiche proposte direttamente dall'Amministrazione Comunale, gli stage e le borse lavoro, i buoni libro, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e per l'acquisto di arredi, dotazioni informatiche, attrezzature e materiali di consumo, la sicurezza degli edifici. Per quanto riguarda le risorse economiche, il protocollo prevede che il Comune eroghi le somme necessarie alla scuola, la quale provvederà direttamente ad effettuare gli acquisti senza dover coinvolgere gli uffici comunali, sgravandoli dell'incombenza e velocizzando e rendendo più efficienti e flessibili le procedure di acquisto in base alle mutevoli esigenze scolastiche. L’Amministrazione Comunale presta inoltre la dovuta attenzione anche alle manutenzioni straordinarie delle strutture scolastiche: dopo essere intervenuti alla scuola secondaria, quest’anno si interverrà alla scuola dell’infanzia e in quella primaria per l’eliminazione dei pericoli di sfondellamento degli intonaci dei solai, nei tratti per i quali un’apposita indagine ha stabilito anche la remota possibilità che in futuro si possano distaccare; alla scuola secondaria sono state installate tende a rullo sulle finestre per attenuare la radiazione solare e sono stati acquistati nuovi banchi per tutte la classi, mentre si interverrà per il rifacimento degli intonaci esterni. Le risorse complessivamente impegnate nel Piano per il diritto allo studio ammontano a 178 mila euro, dei quali 88 mila per i servizi, le attività e le attrezzature didattiche e 90 mila per la refezione; comprendendo anche le spese per il mantenimento degli edifici scolastici si arriva ad un impegno complessivo per il prossimo anno scolastico di 231 mila euro, che nell'ormai cronica assenza di contributi dagli enti superiori è finanziato per il 75% dal bilancio comunale, e per la quota restante dalle famiglie (quasi esclusivamente per il servizio di refezione).

Interventi a favore della didattica e attività integrative
L'Istituto Comprensivo ha richiesto al Comune un contributo per ogni alunno iscritto, a copertura delle spese legate alla didattica, che risulta ampiamente superato dall'insieme delle risorse messe a disposizione nel Piano. Per venire incontro alle famiglie nella spesa per l'acquisto dei libri provvederemo inoltre alla fornitura gratuita dei testi utilizzati nella scuola primaria e ad erogare un contributo agli studenti della classe prima della scuola secondaria per l'acquisto di una parte dei libri, che si aggiungono ai contributi regionali per l'acquisto dei libri a favore delle famiglie a basso reddito che ne faranno domanda. Viene confermato il contributo per l'acquisto di materiale didattico e l'organizzazione di attività integrative: in applicazione del principio di autonomia previsto dalla legge, diventa così compito della scuola provvedere agli acquisti di beni e servizi, con i tempi e le modalità che verranno ritenute da essa più consone, per arricchire le proposte del Piano Triennale dell'Offerta Formativa, nel quale vengono confermati quegli interventi che anno dopo anno stanno arricchendo l'offerta didattica delle scuole derviesi, proposti dagli organismi scolastici o dall’Amministrazione Comunale, alcuni dei quali costituiscono la tappa annuale di un consolidato percorso pluriennale. Grazie al protocollo d'intesa le scuole potranno quindi organizzare direttamente spettacoli, laboratori ed incontri con esperti, con attività già inserite nel P.T.O.F. (Piano Triennale dell'Offerta Formativa) della scuola. A favore di tutto l'Istituto Comprensivo sono previsti: · sportello di supporto psicologico per tutti gli studenti · corso di italiano e inglese per adulti · rassegna di teatro per ragazzi "Posto Unico" nella quale il Comune si propone come sede di un polo tematico che offrirà a Dervio laboratori teatrali e spettacoli a beneficio di tutte le scuole del territorio, sia in orario scolastico che extrascolastico · iniziative per l'accoglienza e il sostegno all'integrazione degli alunni non italiani · progetto per la sicurezza nella scuola (in particolare con l'interessamento di 112 AREU) · partecipazione ad attività promosse da enti diversi anche in corso d'anno, purché con contenuti e finalità educative, che prevedano o meno la partecipazione a gare creative · partecipazione a eventi musicali alla Scala di Milano o al Conservatorio · partecipazione al bando della fondazione della Provincia di Lecco avente come tema il "dono" (scuola primaria e secondaria di primo grado) · possibilità di utilizzo dello scuolabus per trasferte per attività integrative e sportive nel territorio comunale Per la scuola dell'infanzia: · attività mensili organizzate con la Biblioteca (insieme al comune di Valvarrone) · dotazione di libri per la biblioteca scolastica · introduzione alla lingua inglese · laboratorio artistico espressivo · progetto Sport in collaborazione con le associazioni sportive del territorio · spettacolo di Natale in palestra · incontro con esperti Silea su tematiche ambientali · progetto Porcospini per bambini di 5 anni: un percorso di prevenzione primaria al maltrattamento e abuso sessuale, finalizzato a fornire ai bambini una serie di strumenti per imparare ad evitare i pericoli e conoscere i fattori di protezione, con riconoscimenti italiani ed europei · un paio di uscite presso il centro “La Sosta” in occasione di Natale e Carnevale · educazione stradale · progetto “Frutta nelle scuole” a cura dell’Amministrazione Comunale Per la scuola primaria: · attività di educazione alimentare per studenti e famiglie · continuazione programma "Frutta nelle scuole" a cura dell’Amministrazione Comunale · progetti di educazione ambientale (con esperto SILEA) · attività di promozione della lettura in collaborazione con la Biblioteca Comunale (il tema di quest'anno sarà "IO + TU= NOI"- Bullismo) · laboratori espressivi-musicali finalizzati anche alla realizzazione da parte degli studenti di spettacoli, in collaborazione con i docenti della Scuola Secondaria Musicale o esperti esterni (uno durante l’anno scolastico e uno a giugno) · attività di avviamento allo sport in collaborazione con U.S.D. e altre associazioni del territorio · attività di informatizzazione per l'uso del computer come strumento di didattica con utilizzo di software open source · scambi epistolari in inglese con ragazzi pari età del comune gemellato di Rousínov · progetto "Feste civili" con partecipazione alle celebrazioni del 4 novembre · progetti di educazione ambientale in collaborazione con la Comunità Montana · educazione stradale: progetto Piedibus con "bollettino delle multe" e corso di educazione stradale a cura della Polizia Locale · giornata ecologica in collaborazione con Silea · interventi di esperti di storia locale (prof. Roberto Pozzi) e per la classe 5.a un corso sulla toponomastica delle vie del paese · laboratorio espressivo teatrale · progetto "Nonno Vigile" promosso dalla polizia locale · incontro con un deportato dalla Germania di 94 anni che racconterà la sua storia · visita a Milano al Binario 21 in collaborazione con il Gruppo Alpini Dervio · adesione al progetto promosso dalla LILT con un incontro sulla prevenzione (consigli di buone pratiche comportamentali relative all'alimentazione e al fumo) · incontro con la scrittrice Anna Savini · adesione ad un progetto con Lario Reti Holding sul tema dell’acqua: come evitare gli sprechi · festa dei nonni a “La Sosta” Per la scuola secondaria di primo grado: · interventi di esperti di storia locale (prof. Roberto Pozzi) · orientamento alla scelta della scuola superiore con attività svolte a scuola e sportello di aiuto psicopedagogico per genitori, insegnanti ed alunni · partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi · partecipazione a iniziative per la promozione della lettura · progetto "Feste civili" con partecipazione alla celebrazione del 25 aprile e concerto dell'indirizzo musicale · attività musicali con la collaborazione dei docenti della sezione musicale · incentivazione alla lettura con attività in collaborazione con la Biblioteca · progetto per la sensibilizzazione ad un problema di attualità · certificazione KET (inglese) e FIT (tedesco) · lezioni in classe con madrelingua inglese e tedesco · spettacolo in lingua straniera (che si terrà a Dervio) · implementazione di dotazioni tecnologiche · aumento di libri in lingua inglese graduate nella biblioteca del plesso · collaborazione con il CAI con delle passeggiate sul territorio · Incontri sul tema del bullismo, i pericoli in rete e il disagio giovanile in genere

Borse di studio
Viene riproposta l'erogazione delle borse di studio per gli studenti delle classi terminali della scuola secondaria di primo grado e di secondo grado valide per l'anno scolastico scorso 2017/2018 e per il prossimo 2018/2019. Per la scuola secondaria di primo grado è prevista una borsa di 100 euro per valutazioni di 9/10 e di 200 euro per valutazioni di 10/10. Per la scuola secondaria di secondo grado è prevista una borsa di 100 euro per valutazioni da 95/100 a 99/100 e di 200 euro per valutazioni di 100/100. Agli studenti universitari verrà erogata una borsa di 200 euro per le tesi di laurea con argomenti in riferimento al territorio locale. Quest’anno le borse di studio saranno offerte dalla famiglia De Angelis, fino ad un importo totale di 500 euro, nel ricordo di Benedetto De Angelis, recentemente scomparso e già amministratore comunale.

Interventi sociali in ambito scolastico
Vengono confermate anche quest'anno le iniziative di sostegno degli alunni in età scolare, in collaborazione con l'Assessorato ai Servizi Sociali, che permettono l'assistenza educativa scolastica di alcuni studenti, con disabilità certificata, tramite educatori professionali. Il costo di questi interventi, per un importo previsto di quasi 43 mila euro, grava in gran parte sul bilancio comunale Gli educatori professionali intervengono in ambito scolastico, per completare il lavoro effettuato dagli insegnanti di sostegno. E' previsto inoltre il sostegno al progetto "Pacman", servizio educativo promosso dai Comuni di Bellano e di Dervio, e rivolto a minori dai 6 anni per i quali sono state individuate specifiche problematiche (difficoltà del nucleo familiare a svolgere la funzione educativa nei confronti del proprio figlio, presenza di difficoltà transitorie e temporanee, anche scolastiche o situazioni a rischio di disadattamento ed emarginazione). Per quest'anno non sono ancora state definite modalità e tempi di svolgimento, ma si presume che l'attività verrà svolta, come per gli anni passati, due pomeriggi la settimana, per due ore consecutive ciascuno. Verrà inoltre confermato anche il sostegno alla scuola potenziata, per la quale è stata firmata una convenzione di cinque anni, presso l'istituto comprensivo di Bellano a beneficio degli studenti del territorio in situazioni di grave disabilità, e implementata con il progetto "Aperto… all'altro" (che non riguarda solo la scuola potenziata, ma "aperto" in modo da vivere realmente l'inclusione di diversamente abili e non). Stante l'aumento esponenziale delle richieste, le attività di sostegno hanno assunto un'importanza sempre maggiore, anche dal punto di vista economico, e il Comune garantisce degli interventi che ormai non sono più coperti da parte dello Stato. Inoltre al fine di poter garantire i necessari interventi di facilitazione/mediazione, a favore degli alunni stranieri neo-arrivati che, nel corso dell'anno scolastico, dovessero essere inseriti in una delle scuole del territorio, è previsto un intervento a cura dell'Ambito di Bellano del Piano di zona (lo strumento di programmazione delle politiche sociali).

Servizio di refezione scolastica
La decisione degli organismi scolastici di organizzare l'orario delle Elementari su 5 giorni con 3 rientri pomeridiani ha comportato la necessità di ampliare gli spazi destinati alla refezione, ospitati presso la scuola materna, e la contemporanea ristrutturazione degli spazi dell'ex biblioteca, per ospitare nuove aree per il gioco degli alunni delle Materne in sostituzione degli spazi nel seminterrato dove sono stati invece creati i nuovi locali per la refezione, che ospiteranno quest’anno quasi 130 alunni di scuola dell’infanzia e primaria, ed attrezzati con nuove attrezzature. Il servizio di refezione è gestito da personale comunale e viene proposto a tutti gli alunni della scuola dell’infanzia, oltre a quelli della scuola primaria nei giorni di rientro pomeridiano. Lo scorso anno sono stati distribuiti 17.112 pasti, di cui 8.932 per la scuola dell'infanzia, 7.433 per la scuola primaria e 747 per altri soggetti, per un costo del servizio di 90 mila euro. Il sistema delle tariffe non ha subito modifiche, sempre calcolate in base alla certificazione ISEE, continuando a garantire delle agevolazioni alle famiglie più numerose. Con la consulenza di un'azienda specializzata continueranno ad essere applicate le metodologie HACCP per effettuare un programma di interventi di controllo della qualità del cibo preparato, che hanno dato finora esiti molto positivi.

Rapporti con la scuola superiore e l'Università
Anche quest'anno si rinnova la disponibilità ad ospitare presso le strutture comunali alcuni studenti universitari e delle Superiori per l'effettuazione del periodo obbligatorio di alternanza scuola-lavoro, per stages e periodi di praticantato, nel corso dei quali potranno completare la loro preparazione confrontandosi con le problematiche del mondo del lavoro.

Formazione permanente per adulti
Per il terzo anno scolastico il Comune di Dervio usufruisce di una convenzione per l'erogazione di corsi finalizzati alla formazione permanente della popolazione adulta con il Centro Provinciale per l'Istruzione degli adulti di Lecco "Fabrizio De André" e l'Istituto comprensivo di Bellano. La convenzione è finalizzata a realizzare corsi di lingua L2 per cittadini stranieri, e corsi di certificazione delle competenze chiave per l'apprendimento permanente degli adulti residenti (lingue, informatica, ecc.). La convenzione è valida fino al 2019 e ha l'obiettivo di promuovere l'integrazione dei residenti stranieri favorendo processi di integrazione, ben consci che l'attività di alfabetizzazione e l'inserimento in una realtà scolastica sono tra i vettori principali dell'integrazione, e che i costi sociali di una mancata integrazione nel tessuto sociale sarebbero di gran lunga più onerosi dei processi di alfabetizzazione. L'altro obiettivo è lo sviluppo di politiche attive di istruzione permanente rivolte al mondo degli adulti per favorire un miglioramento delle prospettive culturali e occupazionali della popolazione residente. A seguito della convenzione il CPIA collaborerà con l'I.C.S. di Bellano e il Comune di Dervio prevedendo inoltre progetti integrati di alfabetizzazione a favore di studenti stranieri neoarrivati che, sulla base di un piano didattico personalizzato sottoscritto dagli insegnanti, necessitino di un'alfabetizzazione di primo livello. Altre collaborazioni e progetti di intercultura potranno essere concordati dalle parti in base alle esigenze formative delle tre istituzioni. Il CPIA si impegna inoltre a progettare con l'Amministrazione Comunale corsi a favore della popolazione adulta relativi alle competenze linguistiche comunitarie e alle competenze informatiche prevedendo la possibilità di acquisire rispettivamente la certificazione Trinity e la certificazione ECDL. Sono già stati programmati due corsi modulari (base e intermedio) di lingua inglese con certificato di competenza fino al livello B1 offerti a costi molto popolari.

Di seguito sono riportati gli interventi effettuati negli ultimi anni, che hanno comportato una spesa di oltre un milione di euro; a questi vanno aggiunti gli interventi per le attrezzature e l'arredamento (l'allestimento del laboratorio di informatica, la sostituzione quasi completa degli arredi delle scuole, ecc.)

SCUOLA

INTERVENTO

EURO

Medie

Rifacimento tetto

40.000

Materne

Manutenzione tetto

10.000

Medie

Rifacimento impianto elettrico

28.000

Elementari

Recupero cortile

4.000

Materne

Rifacimento impianto elettrico

18.000

Elementari

Rifacimento impianto riscaldamento

71.000

Elementari

Rifacimento impianto elettrico

20.000

Elementari

Abbattimento barriere architettoniche palestra

35.000

Materne

Sostituzione porte e finestre

52.000

Medie

Rifacimento servizi igienici alunni

28.000

Medie

Sostituzione porte e finestre

91.000

Materne

Sostituzione giochi parco

7.000

Elementari

Sostituzione pavimento palestra

18.000

Medie

Sostituzione pavimento palestra

12.000

Materne

Sostituzione pavimento atrio

3.000

Elementari

Laboratorio informatica

31.000

Materne

Uscite di sicurezza e abbattim. barriere archit.

75.000

Medie

Rifacimento servizi igienici piano terra

15.000

Medie

Uscite di sicurezza

50.000

Medie

Sicurezza palestra

4.000

Materne/medie

Rifacimento caldaia

27.000

Elementari

Servoscala e abbattimento barriere

18.000

Elementari

Nuovi servizi igienici scuola e palestra

66.000

Medie

Rifacimento laboratorio di informatica

10.000

Materne

Rinnovo arredi refezione

3.000

Materne

Rifacimento tetto

143.000

Materne

Rifacimento cortile esterno

60.000

Materne

Installazione montascale

6.000

Tutte

Impianto regolazione clima

23.000

Elementari

Scala di sicurezza

48.000

Materne

Ristrutturazione aule refezione

30.000

Elementari

Ristrutturazione spogliatoi palestra

15.000

Medie

Intervento anti sfondellamento solai

30.000

Medie

Sostituzione banchi

6.000

Medie

Installazione tende

7.000

 

TOTALE

1.104.000

 


Comune di Dervio - p.zza IV novembre - 23824 Dervio (LC)
Tel. 0341 806411 - Fax 0341 806444 - email info@comune.dervio.lc.it
Sito ottimizzato per Internet Explorer 5.x o successivi.


Inizio pagina